sabato 5 dicembre 2009

ANKARA Squarta un gatto e mette le foto su Facebook | TREVISO Pericolo droga e satanismo vietiamo il concerto di Marilyn Manson

Comincio subito scusandomi per i mancati aggiornamenti del blog, motivati dall'influenza di cui mi sono recentemente ammalato (e guarito). Oggi vi voglio segnalare due notizie, la prima vecchia di una giornata riguarda una 15enne che ad Ankara, in Turchia, ha squartato un gatto e uppato le fotografie del macabro gesto su Facebook. La ragazza ha confessato alla polizia di adorare Satana e di fare parte di una setta:

Squarta un gatto e mette le foto su Facebook, la rete insorge contro una 15enne
Ankara - (Adnkronos/Aki) - La ragazzina di Yalova, nei pressi di Istanbul, munita di guanti da chirurgo e di coltello da cucina mostra con orgoglio e aria soddisfatta i resti del cucciolo che ha ucciso e fatto a pezzi. Alla polizia ha confessato di adorare Satana
Ankara, 4 dic. - (Aki/Ign) - Divisa da scolaretta, frangetta curata, viso paffuto da adolescente. Si presenta così Zerrin S., la 15enne turca che ha postato sulla sua pagina di Facebook le foto di un gatto squartato scatenando un vero e proprio caso, non solo in Turchia. Nelle immagini, infatti, la ragazzina di Yalova, nei pressi di Istanbul, munita di guanti da chirurgo e di coltello da cucina, mostra con orgoglio e aria soddisfatta i resti del cucciolo che ha ucciso e fatto a pezzi. In tutto una ventina di foto che mostrano gli arti e gli organi dell'animale e la stessa Zerrin con in una mano la metà superiore del corpo del micio.
I primi a sollevarsi contro la 'bravata' della quindicenne sono stati gli utenti di Facebook, che hanno cominciato a scambiarsi messaggi di condanna e ribrezzo e a creare gruppi per prendere posizione contro il gesto crudele. Il tam tam si è allargato oltre i confini nazionali, tanto che in Italia si contano già due gruppi anti-Zerrin. Della vicenda hanno cominciato ad accorgersi i media del paese, tra cui 'Internethaber', che hanno rilanciato sui loro siti le terribili immagini, salvo poi eliminarle in seguito alle proteste degli utenti.
In ultimo è arrivato l'intervento della polizia che, spinta dalla protesta sul web, si è recata a casa della ragazzina. Zerrin non ha avuto problemi ad ammettere la paternità del gesto e, messa sotto pressione, ha anche confessato di far parte di una setta satanica, come prova una foto in cui il corpo del gatto massacrato giace al centro di un simbolo di Satana. Non si hanno notizie di provvedimenti contro la 15enne, ma il suo profilo è scomparso da Facebook, dove decine di utenti continuano a iscriversi ai gruppi che condannano la sua bravata.[1]


Fonte: Adnkronos

La seconda notizia, più vecchia, riguarda il (purtroppo) avvenuto concerto di Marilyn Manson a Treviso, lo scorso 26/11:

Treviso. «Pericolo droga e satanismo,
vietiamo il concerto di Marilyn Manson»
La star americana domani al Palaverde, per l'esperto di sette
lo spettacolo sarà «un buon ambito per far uso di stupefacenti»
TREVISO (25 novembre) - «Saremmo dell'avviso che questi concerti e queste manifestazioni dovrebbero essere proibite». Giuseppe Bisetto, consigliere nazionale del Gris, Gruppo ricerca e informazione socio-religiosa delle diocesi di Treviso e Vittorio Veneto, è esplicito.

L'esperto di sette religiose ai microfoni di Radio Veneto Uno ribadisce che secondo lui alla stella del rock Brian Hugh Warner, per tutti Marilyn Manson, l'uomo che riunisce nel suo nome il bene e il male, il nome della Monroe e il cognome di un pluriomicida, non dovrebbe essere consentito di suonare davanti ai giovani. I testi espliciti dell'autore di Antichrist Superstar e il modo con il quale si presenta in scena dovrebbero indurre le autorità, sostiene Bisetto, a non permettergli di esibirsi.

Manson sarà invece sul palcoscenico trevigiano del Palaverde di Villorba domani sera alle 21. Il musicista americano, afferma Bisetto nell'intervista a Laura Simeoni, è «noto per il suo cattivo gusto e le sue continue provocazioni» e «quel concerto è un buon ambito per far uso di droga». Riguardo alla religione, continua Bisetto, «il suo messaggio è chiaro, il satanismo non significa solo adorare il diavolo, significa che l'uomo dev'essere il proprio Dio sulla terra», per Manson «ogni uomo è Satana».[2]


Fonte: Il Gazzettino

C’è Marilyn Manson: Palaverde blindato
Villorba, sono previsti provvedimenti di sicurezza per lo show dell'«Anticristo» dei rocker statunitensi che si terrà il prossimo 26 novembre

TREVISO — «Dope Show», lo «spettacolo della droga», è una delle canzoni più note di Marilyn Manson, il divo del dark e dei giovani che si sentono «superstar anti-cristo», per citare uno dei suoi album. Il cantante si esibirà al Palaverde, a Villorba, il prossimo 26 novembre. Le autorità di pubblica sicurezza, dopo aver osservato video di ragazzi coi capelli lunghi e il cerone sul volto, con la tendenza a tagliuzzarsi le braccia ai suoi concerti come dannati, hanno deciso di decretare dei provvedimenti per arginare quella che temono essere una ondata di follia giovanile: d’altro canto, spesso, dopo un suo concerto le persone finiscono arrestate per abuso di droga o per risse.

Mercoledì mattina della questione se ne è occupato il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, convocato in prefettura alla presenza dei vertici delle forze dell’ordine. Il comitato ha deciso di vietare l’alcol dentro e fuori il Palaverde durante il concerto del rocker maledetto e di organizzare dei severi servizi di controllo.[3]


Fonte: Corriere del Veneto

[1]Squarta un gatto e mette le foto su Facebook, la rete insorge contro una 15enne
http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/Squarta-un-gatto-e-mette-le-foto-su-Facebook-la-rete-insorge-contro-una-15enne_4068324314.html
[2]«Pericolo droga e satanismo,
vietiamo il concerto di Marilyn Manson»
http://www.gazzettino.it/articolo.php?id=81855&sez=NORDEST
[3]C'è Marilyn Manson: Palaverde blindato
http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2009/12-novembre-2009/c-marilyn-manson-palaverde-blindato--1602000547656.shtml

1 commento:

  1. Esiste la libertà di pensiero, e non è il caso che perchè una religione non Vi sempre giusta debba essere posta sotto censura. E se censurassimo la religione cristiana? Dopotutto sono ormai fuori conto il numero dei preti pedofili/stupratori e il numero di feti di neonati morti seppelliti VIVI sotto i monasteri di suore...

    RispondiElimina