martedì 26 gennaio 2010

ROMA Manson e gli altri: su YouTube le star inneggiano alla droga

Il massmediologo Klaus Davi
raccoglie i clip dei divi più controversi
ROMA
Le popstar su YouTube inneggiano alla droga e dicono: «Ragazzi, le droghe fanno bene, prendetele». Il massmediologo Klaus Davi, ideatore di Klauscondicio, in onda su YouTube, in un’inchiesta visibile da domani sul tema «Ha ancora senso proibire la droga?», documenta molte dichiarazioni di rockstar favorevoli al consumo di sostanze stupefacenti, completamente ignorate dal mondo della politica.

Davi ha raccolto diversi video che già circolano in rete realizzando un montaggio scioccante. Si parte con gli Oasis: «Ai ragazzi direi: prendete tutto, provate - dice Noel Gallagher - Le droghe sono un’invenzione favolosa, una figata! Io non capisco chi non si droga! Chi dice di non averlo mai fatto in vita sua è un fottuto idiota! Che gusto c’è a essere in una rockband se non vai in orbita? Mentre ero fatto, ho avuto le conversazioni più brillanti e le idee migliori della mia vita!». Sulla stessa linea un’altra artista inglese, Lily Allen, che esorta i genitori: «Fate provare la droga ai vostri figli. L’unica versione che si d… è che se fai uso di droghe ti ucciderai o diventerai un poco di buono, ma non è così. Conosco tante persone che assumono cocaina tre notti a settimana e si svegliano il mattino dopo per andare al lavoro senza nessun problema!». Per la cantante soul americana Joss Stone, «le droghe sono divertenti. Sono convinta che l’alcol sia molto più dannoso della marijuana», mentre Brian Harvey, voce della boy-band East 17, dice: «Non capisco quale sia il problema se serve a farti passare una bella serata».

Sulla stessa lunghezza d’onda uno dei decani del rock, Keith Richards, più volte uscito da cliniche per disintossicarsi: «Non c’è niente di male, la parte migliore poi è quando al risveglio ti rendi conto di esserti veramente divertito». Coro unanime anche dai componenti del gruppo punk americano Green Day. Il bassista dichiara: «Tutti dovrebbero calarsi un acido nella vita. Credo che bere e usare droghe sia molto importante», mentre il batterista ammette: «Quando la gente porta l’erba ai nostri concerti, è fantastico. Io faccio da cavia. Se qualcuno lancia un sacchetto d’erba sul palco io mi ci tuffo». Il cantante della band, Billie Joe Armstrong, rivela: «La gente pensa che siamo dei gran fumatori d’erba, anche se il nostro suono è più da anfetamina. Lo speed è stato il mio viaggio per un sacco di tempo».

«Prendiamo tutti la droga e staremo bene» sostiene infine Marilyn Manson che, durante il talk show TV Politically Incorrect, azzarda una visione antropologica dell’utilizzo delle droghe che «possono funzionare come una sorta di darwinismo sociale».


Fonte: La Stampa[1]

[1]Manson e gli altri: su YouTube le star inneggiano alla droga
http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/esteri/201001articoli/51336girata.asp

1 commento:

  1. se solo sapessi l'infanzia che hanno passato i cnatanti su cui butti merda,non ti sorprenderesti del loro utiizzo di droga...Prendi ad esempio Kurt Cobain che io IDOLOATRO si hai letto bene è il mio idolo(ops,sdono un peccatore,eh
    vabbe pazienza)ha avuto un infanzia terribile con i genitori che si scannavano dalla mattina alla sera e crescendo ha esperesso l'odio per tutti problemi sociali e psichici ''urlando'' nel microfono e diventando il simbolo della Generation X.tuttavia con il tempo gli venne un cancro al vegato dando da vomitare aria prima dei concerti,quasi non mangiava piu,e dovette iniziare a far uso di eroina,cosa che lo aiutava ad andare avanti DATA L?ASSENZA DI MEDICINE...cazzo faceva?pregava il tuo dio che non lo avrebbe mai aiutato?HA combattuto tutta la vita quell'uomo,è con una figlia a suo carico alla quale non voleva far passare cio che visse lui.

    RispondiElimina